JoomlaStaff
Home      Scambio Link    Web marketing     Php       
Cerca il tuo dominio qui!
SISTEMI DI PAGAMENTO IN ITALIA
SRITTO DA MIX
Chiunque intenda avviare o abbia gia avviato un attività commerciale in Rete, gia sa che prima o poi ogni esercente virtuale dovrà fare i conti con le carte di credito. Chi gestisce un sito di commercio elettronico, sa che uno dei requisiti fondamentali perché un negozio sia apprezzato dal pubblico è la possibilità di consentire pagamenti immediati con carta di credito ( vedi su punto ). Arriva sempre, dunque, il momento di scegliere la soluzione più idonea. L'opzione di raccogliere direttamente i numeri delle carte verrà subito esclusa per numerose e ben note ragioni: gli investimenti tecnici sarebbero elevati, si porrebbero importanti problemi di sicurezza e gestione dei dati ( il negozio diverrebbe un bersaglio molto appetibile per i cracker ), le implicazioni legali sarebbero onerose, gli acquirenti potrebbero esitare a fidarsi dell'esercente. L'alternativa è rivolgersi a un servizio specializzato proprio nel gestire pagamenti con carte di credito. I fornitori di questo servizio ( denominati gateway ) a livello mondiale sono numerosi, ma senz'altro preferibile indirizzarsi verso una società con una presenza consolidata sul mercato italiano. Questo gia restringerebbe le possibili alternative; se si aggiunge l'esigenza di usufruire di un servizio che possa operare sul proprio attuale contro corrente, senza cioè dover “cambiare banca”, i possibili candidati restano d'avvero pochi. I migliori e più affidabili sono tre: PayPal, e-Shopping SanPaolo e Banca Sella. Una precisazione è doverosa: il settore è molto dinamico e le proposte commerciali possono variare rapidamente in modo anche significativo. Si passa ora ad analizzare singolarmente i tre gataway sopra citati.


PayPal ( www.paypal.com/it )
Leader mondiale dei pagamenti elettronici, dallo scorso anno opera direttamente anche in Italia, avendo localizzato sia i servizi web che l'helodesk telefonico . Benché relativamente giovane sul mercato italiano, PayPal è forse il veterano del settore: la società appartiene al gruppo eBay, il colosso delle aste online, di cui ha condiviso lo strepitoso successo e l'enorme diffusione presso gli utenti di tutto il pianeta. I principali punti di forza di PayPal sono due: l'immediatezza dell'attivazione e l'assenza di canoni periodici. Per attivare il servizio è necessario registrarsi sul sito in qualità di esercente e inserire nel proprio profilo i dati del conto bancario presso cui si desiderano ricevere periodicamente i pagamenti. La procedura è davvero semplice e al termine è subito possibile accettare pagamenti elettronici. Non è necessario investire neanche un euro: non vi sono infatti costi di attivazione o abbonamento. La percentuale trattenuta da PayPal su ciascuna transazione parte dal 3.4% su carte VISA7MASTERCARD e solo con elevati volumi di vendita si può procedere a condizioni più favorevoli.


Banca Sella ( www.sella.it )
Per molto tempo Banca sella ha rappresento nel nostro paese l'unica scelta praticabile per chi volesse accettare transazioni elettronica, diventando in pratica sinonimo di e-commerce in Italia. Questo spiega la grande diffusione del servizio. La procedura di attivazione prevede la firma di un contratto cartaceo, per ricevere il quale occorre recarsi presso una sede della filiale di banca sella oppure contattare il servizio commerciale telefonicamente. I tempi di attivazione sono accettabili ( al massimo nell'ordine delle settimane ), anche se naturalmente bel lontani dall'immediatezza di paypal. L'offerta commerciale è molto articolata e prevede un costo di attivazione di 103 euro con un canone annuale il cui costo dipende dalla tipologia di contratto scelta ( maggiori informazioni direttamente sul sito ).


e-shopping SanPaolo ( www.sanpaolo.com )
Con una base di utenti in crescita rapida e costante, è il servizio più innovativo e commercialmente aggressivo. Nato intorno al progetto “Bankpass Web”, idea che ne ha decretato il successo è stata quella di consentire i pagamenti non solo tramite carde di credito, ma anche con altri strumenti come il Pago Bancomat o le “carte di credito virtuali”. L'attivazione del servizio è simile a quella richiesta da banca sella.
  Siti partners :    Article marketing